RENDERE SOSTENIBILE LA PRESENZA DELLE FILIALI
22295
post-template-default,single,single-post,postid-22295,single-format-standard,stockholm-core-1.1,select-theme-ver-5.1.8,ajax_fade,page_not_loaded,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

RENDERE SOSTENIBILE LA PRESENZA DELLE FILIALI

Attualmente, tutte le banche sono impegnate a razionalizzare la propria presenza sui territori. In questa prospettiva, le valutazioni da fare non riguardano solo il taglio dei costi, ma anche l’individuazione delle opportunità di sviluppo dei ricavi. Questo orientamento richiede una costante attenzione agli sviluppi dei vari territori in cui si opera o si potrebbe operare in modo da massimizzarne le possibilità di sfruttamento. Ciò è tanto più importante nel contesto attuale, dal momento che le potenzialità dei territori cambiano molto rapidamente. Dove aprire una nuova filiale? Quale filiali chiudere o ridimensionare? Quali filiali richiedono un ulteriore sforzo per migliorare la loro performance? Con quali priorità è opportuno agire? Alcuni spunti su analisi e risultati ottenibili nell’articolo della rivista AziendaBanca (leggi cliccando qui)